Sei un editore? Promuovi i libri dei tuoi autori

Libri in evidenza

LIBRI

Vivere al ritmo della radicalità nella storia

cover_vivere14325389380.jpg

Viviamo in una fase storica contrassegnata dalla rassegnazione collettiva e da un estremo nichilismo, in cui tutto procede in modo schematizzato, scandito dalla monotonia prodotta dalle abitudinarie questioni quotidiane, in cui l’individuo viene sistematicamente condizionato e plasmato affinché rimanga passivo agli avvenimenti ed alla soppressione totale di tutti i valori, ed accetti con remissività le regole imposte da tutte quelle strutture che regolano e governano la società. Manca la creatività, quello spirito di iniziativa che consenta all’individuo di rompere questo ingranaggio e porsi al di fuori degli schemi, ribellarsi, isolarsi da questo mondo per cambiarlo. Nulla rimane così com’è, tutto è sottoposto a mutamenti ineluttabili. La storia è perennemente protesa al cambiamento. Ed è per questo che la società deve evolversi e riappropriarsi della propria coscienza, affrancarsi dai condizionamenti e cooperare per un futuro ambientale e sociale migliore che ponga le condizioni per la realizzazione, la libertà e la creatività di ciascun individuo. Frequenti, a tal proposito, le citazioni sulla volontà di potenza di Nietzsche. Per immaginare questo futuro, è prioritario porsi in ribellione al totalitarismo che ne costituisce un ostacolo. La ribellione sociale viene innescata da una rivoluzione interiore che purifichi l’individuo dalle ideologie e dottrine inculcate dai governanti e mass-media, e si concretizza nella contrapposizione democratica/fisica al potere fino al suo sovvertimento. Sovvertito lo status quo, è necessario instaurare una nuova forma di legislazione sociale che non incrini i rapporti comunitari ma li fortifichi affinché prevalga l’amore e l’armonia. L’autore ritiene che l’anarchia, intesa come capacità individuale di autogovernarsi e di costituire dei gruppi che si occupino della res publica, sia la forma governativa più confacente, a patto che l’operato possa essere costantemente verificato e valutato dalla comunità. Per chiarire meglio il proprio pensiero, l’autore cita espressamente un altro suo evidente punto di riferimento, ossia Max Stirner, il noto filosofo tedesco fautore del cosiddetto anarco-individualismo.

Lo stile del volume è chiaro, semplice e discorsivo. Rivolto a chiunque sia interessato ad una profonda riflessione sull’arte del vivere contemporaneo

Aggiunto il 25/05/2015 09:28 da Admin

Argomento: Filosofia della storia

Pagine: 482

Edizione: 2015

Scritto da: Giovanni Feliciani

Lingua: Italiano

Costo: 20,00 €

Casa editrice: Bibliosofica

ISBN: 978-88-87660-40-1



Altri libri

Camminare
Storia della Filosofia Camminare

Un accostamento particolare alla filosofia studiata tra i banchi di scuola, per scoprire che può risultare più interessante di quanto si pensi, fino a poter guidare la vita e farla sperimentare in m..

Angelo Cannata
Angelo Cannata 07/08/2016
Totalitarismo, democrazia, etica pubblica. Scritti di Filosofia morale, Filosofia politica, Etica
Filosofia politica Totalitarismo, democrazia, etica pubblica. Scritti di Filosofia morale, Filosofia politica, Etica

Totalitarismo, democrazia, etica, sono fra le parole oggi maggiormente abusate, strumentalizzate, monopolizzate, rese didascalie al servizio di interessi specifici e quindi annichilite nel loro signif..

Admin
Admin 18/03/2012