Contact Google Plus Facebook

Testata
FILOSOFIA IN ITALIA
Votazione media: 0/10

La Riforma e le istanze di rinnovamento del cristianesimo

salacardinali15066252082.jpg

Il Centro Studi Religiosi della Fondazione Collegio San Carlo di Modena (via San Carlo, 5 – 059.421237) dedica il nuovo ciclo di lezioni al tema Riforma. I processi di rinnovamento nella storia del cristianesimo. Il programma ha inizio il 3 ottobre e termina il 26 gennaio, la partecipazione è libera e gratuita. Gli appuntamenti sono sette e si tengono sempre alle ore 17.30. Il ciclo di conferenze gode del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 In occasione del quinto centenario della Riforma luterana, il ciclo si propone, in modo ampio e articolato, sia di riflettere sulle peculiarità degli episodi storici relativi alla Riforma e sulla molteplicità interna alla tradizione riformata, sia di analizzare, secondo una prospettiva di lungo periodo, il concetto stesso di riforma e i diversi aspetti che i movimenti di rinnovamento religioso hanno assunto nell’ambito della lunga storia del cristianesimo al di là degli episodi storici che hanno caratterizzato il Cinquecento europeo. Tolleranza, pluralismo e libertà di religione sono infatti alcuni dei temi che caratterizzano la storia del cristianesimo, tanto che la teologa tedesca Margot Kässmann, ambasciatrice ufficiale della Chiesa evangelica in Germania per il 500° della Riforma, afferma come «la Riforma non sia un evento confinato nel XVI secolo, ma un movimento che continua ancora oggi».

 “Le attuali celebrazioni del quinto centenario della Riforma sono numerose in tutto il mondo e mirano a proporre occasioni di riflessione sul significato delle tradizioni riformate nella storia del cristianesimo. Anche il nostro ciclo di conferenze si propone di riflettere sulle peculiarità degli episodi storici relativi alla Riforma ma intende allargarsi anche all’analisi del concetto stesso di riforma e di alcuni importanti momenti riformatori nell’ambito della lunga storia del cristianesimo, dal Medioevo all’età contemporanea” – afferma Roberto Franchini, presidente della Fondazione San Carlo.

 “La complessità religiosa e la drammaticità sociale della Riforma furono centrali non solo per la storia del cristianesimo ma dell’intero Occidente, sia dal punto di vista culturale che politico. Pensiamo, per esempio, quanto la riformulazione dei rapporti tra Stato e Chiesa e la lettura diretta dei testi sacri da parte dell’individuo abbiano contribuito alla costruzione della modernità. Ed è allora a causa di questa sua complessità che la Riforma è ancora al centro dei dibattiti sullo sviluppo del mondo moderno” – afferma Carlo Altini, direttore scientifico della Fondazione San Carlo.

 A Emidio Campi, professore di Storia della Chiesa all’Università di Zurigo, il compito di iniziare il ciclo di incontri martedì 3 ottobre, con la lezione intitolata Ecclesia semper reformanda. Variazioni sul tema della riforma della Chiesa. Gli incontri proseguiranno con la conferenza di Grado Giovanni Merlo, professore di Storia medievale alla Scuola Normale di Pisa che martedì 10 ottobre parlerà di La riforma ecclesiastica del secolo XI e i suoi esiti. Da Gregorio VII a San Francesco. L’incontro di martedì 7 novembre, dal titolo Martin Lutero. I fondamenti teologici della Riforma, sarà a cura di Fulvio Ferrario, professore di Teologia sistematica alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma. Martedì 14 novembre Emanuele Fiume, professore di Storia della Riforma alla Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose, terrà una lezione su La riforma di Calvino a Ginevra. Tra teologia e politica; martedì 5 dicembre si terrà la lezione di Lucia Felici, professoressa di Storia moderna all’Università di Firenze, dal titolo Ritornare al Vangelo. I movimenti radicali di Riforma nell’Europa del Cinquecento. Dopo la pausa natalizia, le lezioni riprenderanno venerdì 12 gennaio con Gabriella Zarri, professoressa di Storia moderna all’Università di Firenze, con la conferenza Il Concilio di Trento. Mutamenti ecclesiastici e trasformazioni sociali in età moderna. L’incontro conclusivo di venerdì 26 gennaio sarà con Daniele Menozzi, professore di Storia contemporanea della Scuola Normale Superiore di Pisa, con l’intervento Il Concilio Vaticano II. Rinnovamento e continuità della Chiesa cattolica.

 Tutte le registrazioni delle lezioni saranno inserite nell’archivio conferenze presente nel sito www.fondazionesancarlo.it, da cui potranno essere scaricate gratuitamente.

 

Per informazioni

tel. 059.421237

csr@fondazionesancarlo.it

 


 

UFFICIO STAMPA

Dott. Paola Ferrari

Parole facili per comunicare


    




Aggiunto il 28/09/2017 21:00 da Paola Ferrari

Disciplina: Filosofia delle religioni

Autore: Paola Ferrari



Condividi