Contact Google Plus Facebook

Testata
FILOSOFIA IN ITALIA
Votazione media: 0/10

Gesù

pierostefani15742760850.jpg
Martedì 19 novembre proseguono alla Fondazione Collegio San Carlo di Modena (via San Carlo, 5) le lezioni del ciclo dedicato al tema Fondatori di religioni. Carisma individuale e contesto sociale all’origine delle tradizioni religiose, ideato dal Centro Studi Religiosi. Piero Stefani presenta la conferenza dal titolo Gesù. Messaggio evangelico e annuncio del Regno.

Piero Stefani è docente di Bibbia e cultura presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e insegna in diversi istituti universitari, tra i quali la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Biblista, nelle sue ricerche ha approfondito le origini dell’ebraismo e le relazioni tra ebraismo e cristianesimo, in chiave sia teologica che storico-antropologica. Consigliere dell’associazione «Biblia», ha tradotto Qohelet (Milano 2014) e ha pubblicato: Gesù (Bologna 2012); Il sabato (Brescia 2014); I volti della misericordia (Roma 2015); Gli uni e gli altri. La Chiesa, Israele e le genti (Bologna 2017); Il grande racconto della Bibbia (Bologna 2017); Guerra e pace in nome di Dio (a cura di, Brescia 2018); La Bibbia (Bologna 2019).

“Il tempo [kairos] è compiuto e il Regno di Dio si è avvicinato; convertitevi”, secondo il più antico dei quattro Vangeli l’attività pubblica di Gesù inizia con queste parole. Le affermazioni relative al tempo compiuto e al Regno fattosi vicino costituiscono il contenuto stesso dell’annuncio a cui si è chiamati a prestare fede. Il cambiamento di mentalità comporta una decisione da assumere «qui e ora». Il credere all’evangelo significa che la pienezza del tempo è garantita solo dalla parola che la annuncia.

La missione di Gesù ha come caratteristica principale quella della predicazione del Regno. Alcuni esegeti contemporanei intendono il messaggio autentico di Gesù in termini di insegnamento sapienziale stando al quale il Regno rappresenta la sovranità presente e permanente di Dio a cui si partecipa assumendo uno stile di vita contrassegnato, già nel mondo attuale, dalla giustizia e dalla libertà. Tuttavia è più convincente tener fermo il fatto che la tensione tra presente e avvenire sia componente irrinunciabile dello spirito evangelico.

La sequenza che dà inizio alla missione di Gesù collega strettamente tra loro una serie di momenti: annuncio del Regno, chiamata dei primi discepoli, guarigione di indemoniati e malati, perdono dei peccati. Il risanamento di quanto era espropriato, afflitto o perduto è la sostanza stessa della predicazione del Regno. Che Dio sia re è da sempre vero. La vicinanza del Regno addita un allargamento del dominio divino. In precedenza qualcosa sembrava, quindi, cadere al di fuori dal controllo di Dio. L’ipotesi era tutt’altro che inconcepibile. Non a caso, nell’ambito giudaico, era diffusa la convinzione che nel mondo si dispiegasse il dominio di Satana. Anche Gesù in qualche modo credeva nella presenza di un potere delle tenebre che doveva essere sconfitto con l’avvento del Regno. Le opere da lui compiute sono le prime manifestazioni di ciò. Di fronte all’accusa di scacciare i demòni in nome del loro capo, Gesù afferma che un Regno diviso non può reggersi, né Satana può ribellarsi contro se stesso. Il suo dominio, però, può essere scalfito a opera di un «uomo forte».

Oltre che attraverso la vittoria conseguita sugli «spiriti maligni», la pienezza del tempo si concretizza in altri modi – spiega Stefani - cioè nella chiamata dei discepoli, nel risanamento dei malati, nella condivisione della mensa con i peccatori e nel dispiegarsi di un insegnamento compiuto in virtù di un’autorità imparagonabile a quella di altri maestri. Il pieno avvento del Regno dipende però – prosegue Stefani - anche dal fatto che la «buona novella», oltre a essere predicata, sia pure accolta.

 

La conferenza si tiene nel Teatro della Fondazione, con inizio previsto alle ore 17,30. L’incontro sarà trasmesso anche in diretta web collegandosi al sito www.fondazionesancarlo.it. La conferenza, come tutte le altre del ciclo, sarà inserita nell’archivio conferenze presente sullo stesso sito, dove sarà accessibile gratuitamente. A richiesta si rilasciano attestati di partecipazione.

 

Paola Ferrari, ufficio stampa

paola@paolaferrari.it -   www.fondazionesancarlo.it


Aggiunto il 20/11/2019 19:54 da Paola Ferrari

Disciplina: Filosofia delle religioni

Autore: Paola Ferrari



Condividi