Contact Google Plus Facebook

Testata
LIBRI
Votazione media: 0/10

Nulla e negazione. L'aporia del nulla dopo Emanuele Severino

9788884928221.jpg

Fin dalle origini la filosofia occidentale ha cercato di liberare il pensiero dall'enorme scandalo rappresentato dal nulla assoluto, proibendo persino di nominarlo (Parmenide), oppure volgendo lo sguardo da un altra parte (ad esempio Platone e Heidegger, verso la differenza rispettivamente ontica e ontologica), o mostrandone la auto-negazione (Severino). Questo libro propone un modo nuovo di avvicinarsi al "non-essere" e alla sua aporia: un modo che, invece di eliminarlo dal pensiero, afferma la libertà del nulla da ogni forma di negazione. Si tratta, certo, di raddoppiare lo scandalo, tanto da mettere in questione anche il linguaggio stesso, dove già solo la parola nulla si costituisce "via negationis (nec-ulla)". Ma il presente saggio indica un ripensamento radicale del legame tra il nulla e la negazione proprio per tentare di risolvere l'aporia, articolandola attraverso una struttura diversa da quella tradizionale, sebbene la forma dell'argomentazione resti fondata sulla logica della non contraddizione. Prefazione di Emanuele Severino.

Aggiunto il 26/03/2012 22:50 da Admin

Disciplina: Filosofia antica

Pagine: 122

Edizione: 2012

Scritto da: Marco Simionato

Lingua: Italiano

Costo: 10,20 €

Casa editrice: Plus

ISBN: 9788884928221



Condividi